Herpes simplex

L'herpes simplex è un'eruzione di vescicole dolorose raggruppate su pelle e mucosa. Aspetti simbolici e suggerimenti per la cura.
Herpes simplex

Herpes simplex: cos’è
L’herpes simplex è una malattia virale che presenta un’eruzione di vescicole dolorose raggruppate su pelle o mucosa. Colpisce prevalentemente le labbra e il volto. Le cause possono essere: febbre, stress di varia natura, eccessiva esposizione ai raggi solari. Quando a essere colpita è la zona genitale (cute e mucosa), la manifestazione comprende prurito, bruciore e formazione di vescicole con gonfiore e dolore ai linfonodi degli inguini. 

Herpes simplex : che cosa vuol dire
È frequente notare l’insorgenza di herpes simplex in persone che hanno passato un periodo di grande stress, che ne ha indebolito le difese immunitarie. Si tratta di uno stress specifico, che si configura come un “darsi troppo” da parte della persona, in uno o più ambiti. Può infatti far seguito a un intenso coinvolgimento non solo nei rapporti sentimentali, ma anche nella sfera lavorativa o dello studio.
L’herpes labialis si presenta spesso quando ci si butta a capofitto in un lavoro che piace e che si affronta con passione, ma nel quale non si riesce mai a fare un momento di pausa. Oppure può manifestarsi all’inizio di una nuova storia d’amore o mentre si attua un cambiamento al quale ci si dedica in modo totalizzante. Un’altra situazione a rischio, per esempio, può essere il trasloco: l’entusiasmo per la nuova abitazione può assorbire ancora più energie di quelle già richieste concretamente dall’evento stesso.

Le zone del corpo in cui la malattia insorge più spesso sono – e ciò è importante per la lettura simbolica – le più densamente innervate di tutto l’organismo: le labbra e i genitali. Tali aree sono dotate di un’altissima sensibilità tattile che consente una relazione con il mondo esterno unica (si pensi in particolare all’intimità del bacio e del rapporto sessuale).
Esse perciò sono sede di scambi stretti e intensi, e quando il coinvolgimento emotivo e/o energetico per la situazione che si sta vivendo è così forte che l’organismo fatica a sostenerlo, si crea il terreno fertile per l’herpes simplex, che trova in queste due aree la possibilità di esprimere la natura del problema e allo stesso tempo di spingere la persona a una pausa.
Il bruciore e il prurito rappresentano l’eccesso di energia, mentre il dolore segnala che è giunta l’ora di fermarsi o quantomeno di rallentare.
L’herpes labialis può quindi simboleggiare situazioni anche molto differenti, mentre l’herpes genitalis è più carico di valenze legate alla sessualità e al rapporto di coppia. In questi casi non è raro riscontrare la presenza di un’intensa carica erotica che risulta però messa a tacere.
L’herpes si associa con una certa frequenza anche al lutto.Il dolore di chi ha vissuto una perdita affettiva importante può essere così intenso da dover essere manifestato anche in modo corporeo: l’herpes labialis simboleggia in questo caso il fuoco di rabbia e dolore che sale dalle profondità e che non è riuscito a trovar posto nel pianto e nell’espressività verbale.
 
Herpes simplex: chi è più a rischio
-Persone che abusano delle proprie risorse e che, quando si sentono coinvolte o appassionate da qualcosa o qualcuno (per esempio, una storia d’amore o un progetto), vi si gettano completamente sottoponendosi a un sovraccarico emotivo e/o energetico.
-Molte persone soggette a herpes simplex si sentono vive solo quando sono nel pieno dell’azione e, pur percependo che stanno perdendo le forze, difficilmente riescono a rallentare.
 

AGGIUNGI UN COMMENTO
Articoli collegati
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?