Fegato: la dieta che rafforza il fegato

 

 
Fegato: la dieta che rafforza il fegato

Fegato: la dieta, i consigli e i menu per rafforzare e mantenere in salute il fegato

 

 

Il fegato e le sue funzioni

Il fegato è la ghiandola più grande che il corpo possiede, e quella che lavora di più, dato che ogni giorno adempie a più di cinquecento funzioni. Il fegato filtra il sangue e ci permette di usare i carboidrati e i grassi che ingeriamo. Aiutare il fegato a ripulirsi e a rigenerarsi significa guadagnare salute e benessere.  

Il fegato pesa circa 1000-1500 grammi e le sue dimensioni sono mantenute costanti rispetto al peso corporeo, aumentando o diminuendo in base a esso. È importante nel metabolismo e svolge una serie di processi tra cui l'immagazzinamento del glicogeno (scorta di energia), la sintesi delle proteine del plasma e la purificazione del sangue. Inoltre il fegato produce la bile, importante nei processi della digestione. Una dieta scorretta, il fumo e l'alcol possono compromettere l'attività del fegato

 

Omega 3 per le cellule del fegato

Gli acidi grassi difendono il fegato dai tumori

Gli Omega 3 estratti dal pesce sono particolarmente efficaci nel proteggere le cellule epatiche dai tumori che possono colpire la ghiandola. La loro azione anticolesterolo LDL ("cattivo") e antitrigliceridi, grassi che in parte sono sintetizzati dal fegato, ma anche l'azione antinfiammatoria e antiradicali liberi, fanno sì che l'assunzione di 4 perle di olio di pesce al dì per 2 mesi bastino a rafforzare il fegato

 

Fegato e dieta 

L'alimentazione ricca di cibi fritti e grassi saturi e allo stesso tempo povera di frutta e verdura, quindi carente di fibre, minerali e vitamine, intossica il fegato debilitandolo e predisponendolo a disturbi e malattie di vario genere. Inoltre, un fegato indebolito tende a trasformare il glicoceno che immagazzina in adipe. 

 

Il buon cibo rigenera il fegato

L'insieme delle complesse attività biochimiche che il fegato svolge viene definita "funzione metabolica". In pratica tale organo interviene nel metabolismo della massima parte dei costituenti biochimici dell'organismo; in particolare la funzione del fegato è determinante per il metabolismo di:

-proteine: la maggior parte delle sostanze proteiche del sangue è prodotta dal fegato;

-zuccheri: vengono nella quasi totalità elaborati dal fegato; il principale di essi, il glucosio, può essere immagazzinato negli epatociti sottoforma di glicogeno e quindi rimesso nel circolo sanguigno per fornire energia al corpo;

-grassi: quelli assorbiti dall' intestino e quelli provenienti dai depositi dei tessuti ricchi di grassi possono essere usati, trasformati e in parte eliminati dal fegato; particolarmente importanti sono i trigliceridi e il colesterolo;

-vitamine e ormoni: la maggior parte delle vitamine viene metabolizzata nel fegato, che influisce anche sul metabolismo degli ormoni.

Il dizionario dell’alimentazione

21,00 euro

Una guida completa per conoscere i cibi, i valori nutrizionali, le proprietà e le virtù di ogni alimento.

 
Acquista
 

La scelta del cibo è quindi molto importante per il benessere della ghiandola epatica: l'alimentazione errata, pesante, troppo grassa, va infatti a ostacolare le funzioni del fegato.

 

L'alimentazione che protegge il fegato

L'eccesso di cibo è uno dei motivi del malfunzionamento del fegato, perché gli impedisce di impegnarsi anche nella detossificazione dell'organismo, oltre che nella sintesi e nell'elaborazione dei nutrienti.

D'altra parte, un'alimentazione sana ed equilibrata, ricca di antiossidanti, aiuta il fegato a liberarsi delle sostanze tossiche, come farmaci, alcol, residui del metabolismo, cellule morte, diossina, caffeina, sostanze inquinanti ecc., senza che gli epatociti subiscano danni importanti.

I nutrienti amici del fegato, come la vitamina A, la C e la E, oltre al selenio e al glutatione, si trovano soprattutto nella frutta, nel pesce, nella verdura e nei cereali integrali. 

 

Il fegato e i suoi cibi amici

Carciofo

La cinarina che contiene depura la ghiandola e riduce il livello del colesterolo "cattivo" e dei trigliceridi. Inoltre, aumenta il flusso biliare contrastando la stipsi.

Da mangiare 4-5 volte a settimana, in autunno e in inverno, preferibilmente crudo e condito con olio d'oliva extravergine

 

Limone

Contiene grandi quantità di antiossidanti, come la vitamina C e gli antocianosidi, in grado di depurare e proteggere le cellule del fegato, favorendone la rigenerazione.

Bere una spremuta di limone al dì, anche per lunghi periodi, diluendola con acqua se l'acidità dell' agrume è troppo intensa. 

 

Mela

Contiene triterpenoidi che prevengono il tumore al fegato. Inoltre, sono presenti vitamina C disintossicante e piruvato che favorisce l'eliminazione dei grassi in eccesso.

Due mele al dì, bio e con la buccia, sono la quantità necessaria per assumere sostanze salva fegato a sufficienza. 

 

L'orzo disintossica le cellule del fegato

L'orzo svolge un'azione disintossicante ed emolliente nei disturbi dell'apparato digerente, quindi anche del fegato; è inoltre rinfrescante e leggermente lassativo. Per sfruttare al meglio il suo valore nutrizionale, utilizzare i chicchi integrali o l'orzo solubile pregermogliato (adatto per preparare una gradevole bevanda). 

 

I menu curativi per il fegato

Da utilizzare per 2-3 giorni a settimana per almeno 2 mesi. 

 

Riduce il colesterolo - menu per l'autunno e l'inverno

Colazione
1 tazza di caffè d'orzo con 4 biscotti ai fiocchi d'avena.

Spuntino
1 succo di carota.

Pranzo
70 g di orzo lessato, poi saltato in padella con 4 cucchiai di lenticchie cotte e verdura di stagione a piacere.

Merenda
1 arancia rossa.

Cena
1 carpaccio di carciofi con scagliette di parmigiano e olio d'oliva; 100 g di ricotta; 70 g di pane integrale.

Infuso di tarassaco antigrassi

Si prepara ponendo 2 cucchiaini di radice in 1 tazza di acqua calda; lasciare riposare per 10 minuti, quindi filtrare e bere 2 tazze al giorno. 

 

Depura la ghiandola epatica - menu per tutte le stagioni

Colazione
Il succo di un limone spremuto; 1 tazza di tè verde; 70 g di pane integrale e marmellata.

Spuntino
1 succo di carota.

Pranzo
70 g di orzo lessato, poi saltato in padella con 4 cucchiai di lenticchie cotte e verdura.

Merenda
1 pera.

Cena
1 porzione di zuppa di verdure; 200 g di pollo arrosto senza la pelle; insalata e 70 g di pane integrale.

Infuso di bardana antiscorie

Si prepara ponendo 2 cucchiaini di radice in 1 tazza di acqua calda; lasciare riposare per 10 minuti, quindi filtrare e bere 2 tazze al giorno. 

 

Protegge il fegato - menu per tutte le stagioni

Colazione
1 tazza di tè verde; 1 fetta di torta di frutta dolcificata con miele.

Spuntino
1 mela rossa bio con la buccia.

Pranzo
70 g di pasta di farro cotta al dente e saltata in padella con zucchine e carote a julienne; 100 g di ceci cotti in insalata.

Merenda
1 mela rossa bio con la buccia.

Cena
1 porzione di minestrone di riso e verdure; 200 g di merluzzo al forno con insalata. 

Infuso di fumaria salva fegato

Mettere 2 cucchiaini di erba in 1 tazza di acqua calda; lasciare riposare per 10 minuti, filtrare e bere 2 tazze al giorno.

Ultimi articoli

 
 
cristina 17/04/2014 18:08

ho abusato di alcool ed ho il fegato grasso steatosi...carenza di vitamibna b leggera anemia e colesterolo alto 230..cosa posso fare..a parte la dieta..x depurare il fegato maltrattato?

fabio 15/04/2014 09:20

Ciao a tutti, da qualche anno ormai mi risulta il valore GAMMA dei esami del sangue altissimo rispetto ai parametri standard. Qualche consiglio per abbassarlo? io non bevo superalcoolici ma non mi privo di birra ch emi piace e comunque non in quantità da Oktoberfest. Vi ringrazio se mi date consigli per abbassare questo valore

milva 07/04/2014 15:56

Facile x seguire e chiaro

laveluci 18/03/2014 10:03

volevo chiederti altri aiuti per fegato con tumore

Foclie 12/03/2014 15:21

Salve,
da circa 3 anni, mi hanno diagnosticato la presenza di epatite B. Sono sotto controllo con analisi del sangue (senza prendere nessun farmaco) e, dopo tutto questo tempo con valori di carica virale intorno a 70000, ho avuto un mese fa un valore di 120000. Come devo comportarmi? è un valore a rischio?

Ledi 28/02/2014 12:34

Mia madre ha il colesterolo e glielo producie il sangue per questo prendeva una pillola .. Ma essa le ha "danneggiato il fegato e i muscoli " come si deve comportare ? Mi potete aiutare ?

enzo 27/02/2014 13:45

epatopatia cronica c gen 1

maria teresa 18/02/2014 09:12

vorrei più informazioni sulla dieta da seguire , anch'io sono affetta da epatite c.Graie

moise viorica in branchetti 15/02/2014 15:57

mille grazie per in consilii sieti stupendi ....o dei problemi di fegato

paola 02/02/2014 22:32

da 25 anni ho l epatite cronica delta .da un anno pur avendo gli esami in ordine mi sento molto stanca e sono aumentata di 10 kg sto provando un amaro al carciofo naturale e aloe .crede mi possa dare benificio ?

 

Test

E tu come fai la spesa?

E tu come fai la spesa?

Scopri se scegli i cibi giusti per dimagrire e mantenerti in forma…   

fai il test
 
 

Vuoi dimagrire? Riza ti aiuta!

Se hai deciso di dimagrire Riza è la tua migliore alleata. Ogni giorno puoi contare sul sostegno di medici e nutrizionisti: dai libri alle riviste, dagli esperti che rispondono online al Centro Rizadi Medicina naturale, siamo qui per aiutarti aperdere peso in modo naturale e senza stress.

                                 PER SAPERNE DI PIÙ>

 

Sondaggio

Come va la digestione?
Come va la digestione?

Da “lei” e dal buon funzionamento generale dello stomaco può dipendere molto del nostro benessere. E tu sai prenderti cura del tuo stomaco?

 

Dimagrire senza avere fame

Gabriele Guerini Rocco

9,90 €
Acquista
 

Centro Riza di Medicina Naturale (Milano)

Centro Riza di Medicina Naturale ha una sezione specializzata in dimagrimento olistico, dove si applica un metodo innovativo basato su tre elementi decisivi per perdere peso

Informazioni e prenotazioni: 02 58 20 793.