Aggiungi un commento

Domenico 22/02/2015 10:48

un consiglio a Riza (per altro giornale eccellente...)
per favore (e lo dico da uomo) cercate di non mettere gnocche paurose nella pagina accanto ad esempio dove consigliate ad una ragazza bassa e obesa e sola di voleri bene perché lei è unica e meravigliosa........mettetele nelle pagine dove si parla di sport o di moda...per un giornale specializzato in psicologia mi sembrano errori macroscopici. (lo so che tira di più ...ecc...eccc...) per le sindromi ansiose e attacchi di panico, puo' anche darsi che un giorno un benemerito dell'umanità scopra che si tratti di uno squilibrio curabile con un semplice pastiglietta. ..un po' come i poveri malati di ipertiroidismo che fino a pochi anni fa lo mettevano in manicomio....poi un benefattore scoprì gli ormoni tiroidei....

Sara 02/02/2015 00:20

Ciao sono sara ho 40 anni sono sposata da 13 e ho un bimbo di 10 anni.
Da 10 anni soffro di panico.
Subito era depressione e ansia mi avevano prescritto Ansiolin. Nonostante tutto uscivo e il panico era sopportabile.
Da 2 anni ha cominciato ad essere forte e da settembre 2014 molto forte. Non passa giorno che nn ci sia... La notte è un incubo e la mattina rimarrei a letto. Sono in cura con Cipralex e xanax....
Oggi è stata una giornata terribile. È pure arrivato il ciclo e sono stata malissimo. Ora infatti sono ancora qua sveglia anche se stanca morta.
Guardo mio figlio e mi sento uno schifo! Ho paura anche a portarlo a scuola! Quest anno ho anche la comunione e sono già in pensiero.
Non riesco ad uscire! Mi sembra di essere pazza! Stavo piuttosto bene ma la mia amica ha scoperto ad aprile di avere un tumore al seno.... Quindi una mazzata in testa e starle vicino è dura.
Dó la colpa del panico a mia mamma che non mi ha nutrito affettivamente... E con lei ho sempre avuto un rapporto conflittuale e di paura e di far tutto ed essere una brava bambina x farla contenta e x ricevere un abbraccio...
Ora sto seguendo i consigli del profes Morelli ma sono disperata!
Scarica come una pila da buttare!
Ho tanta paura e mi sento sola.
Devo mascherare più che posso il mio dolore a mio figlio ma lui non è stupido.
Mi sento in colpa per non essere una mamma che lo porta di qua e di la!
Anche nei confronti di mio marito mi sento in colpa....
Vorrei svegliarmi domani e nn sentire più paura andare in giro libera senza preoccuparmi di nulla.
Ho già fatto psicoterapia ma non ho risolto il problema....

Giusy 21/01/2015 19:34

Vedete l'elenco pubblicato sopra? Ebbene, Io non ho niente di tutto ciò!
I mie attacchi di panico sono comparsi circa 5 anni fa. Ero stressata, insoddisfatta ed ero il punto di riferimento per gli altri. Mi credevo forte, davanti alla morte non c' era nessuno a consolarmi ,così iniziai a comportarmi nei confronti degli altri come avrei voluto che si comportassero con me. In un certo senso mi sentivo come se stessi elemosinando l' amore e la comprensione che desideravo. Non so come, ma progressivamente i mie attacchi di panico iniziarono a diminuire fino a scomparire del tutto. Forse perché accettai la mia condizione allontanando chi mi feriva di più. Purtroppo da circa 1 mese gli attacchi di panico sono ritornati. Continuo a non avere nulla, continuo ad essere sola.Fino a fine novembre spendevo una cifra esesagerata in ricariche telefoniche. Io, c'ero per tutti! Poi ho deciso di fare economia dato che non ho più un lavoro. E da allora non ho ricevuto nessuna telefonata a parte quelle dei Call center. Mi sono ritrovata da sola davanti ai mie attacchi di panico. Ho capito che ancora una volta ero lì ad elemosinare. Ero solo io a voler mandare avanti alcuni rapporti. Sono sstata lasciata da sola in una situazione più grande di me. Ho una madre depressa che dice di voler morire ,un padre affetto da demenza senile in stato avanzato e non ho nessuno al mio fianco che mi tenga per mano e mi dica che posso farcela.Ovviamente i miei attacchi di panico sono peggiorati. Mi vengono anche 3-4 volte al giorno ,e quando sono per strada vedo la morte faccia a faccia. Mi rendo conto che la mia paura più grande è il dover affrontare tutto da sola. Sto facendo l' impossibile per cambiare atteggiamento, per cercare una via d' uscita, ma davanti a me vedo un lunghissimo tunnel con in fondo una minuscola luce che si sta affievolendo.

cristina 30/12/2014 22:42

Mi capita ultimamente di avere attacchi di ansia e di panico con l arrivo e durante il ciclo ma questa volta e piu forte il dolore al petto e forte e mi opprime c e qualcosa che si puo prendere di naturale? Non ne posso piu!!!!

enrico 08/12/2014 19:31

Ho sofferto per quasi un anno di attacchi
di panico, derealizzazione giramenti
di testa dovuti da ansia.. ne sono uscito
finalmente affrontando la mia paura..
se volete consigli potete scrivermi
Su whatsapp al numero 01711993260 mettete il prefisso 0049 prima del numero.. sono
in un altra nazione.. se posso aiutare sono
felicissimo di farlo..

Giulia 27/11/2014 17:20

Buongiorno, Io mi chiamo Giulia, ho 22 anni e soffro di attacchi di panico da quando ne avevo 16.
Quando mi vengono è come se dovessi impolodere da un momento all'altro. Ho le mani completamente bloccate, le articolazioni delle mani e delle braccia che mi fanno un male bestia, lo stomaco chiuso come se mi strizzassero dall'interno, la lingua gonfia, tachicardia e dispnea.
Ogni volta che mi vengono mi sembra di morire, ho veramente paura di lasciarci le penne.
Sapere che ci sono altre persone che hanno i miei stessi sintomi mi tranquillizza ma nello stesso momento mi turba; Sono arrivata al punto di aver paura di uscire di casa, di guidare, di alzarmi dal letto. Molti dottori mi hanno categoricamente consigliato di non prendere alcun psicofarmaco, ma provare coi rimedi omeopatici e con l'attività fisica. Io non sono una sportiva, odio lo sport, ma se è veramente questa la cura, allora ci proverò.
Nel frattempo, EN e Fiori di Bach in borsa, e combatto.
Ragazze non abbattetevi, noi siamo più forti di così, il nostro corpo deve imparare a sottostare ai nostri comandi, non il contrario.

floriana 20/11/2014 19:13

Buonasera mi chiamo Floriana ho 26 anni penso di soffrire di attacchi di panico dell'età di 17 anni mi ricordo che pensavo di stare male fisicamente invece non era cosi in quel periodo mi sono fatta fidanzata e li sono nati problemi e periodi di stress ma io come sempre non capivo che mi poteva fare male al mio essere dopo 2 anni mi sono diplomata e li é stato il colpo finale cominciai a stare male di stomaco perché tutta la mia ansia si concentra va li e ho vissuto per un bel po tra medici esami ecc devo dire che neanche sapevo cosa fossero gli attacchi di panico quando dopo una giornata di lavoro e un periodo di stress e pensando sempre di avere qualcosa mi è venuto un attacco forte mentre guidavo e da li ho avuto vero paura di morire sudare fredda battiti cardiaci accelerati sensazione di non respirare bene sensazione che la lingua si addormenta molto brutta a tal punto che non volevo più prendere la macchina non volevo fare neanche un passo a piedi poche mi girava la testa l ho vissuta brutta ma con la forza di mia madre e il vedere i miei due fratellini cominciai a farmi forza a superare pian piano le paure a fare tratti brevi con la macchina insomma è stata lunga di tutto ciò non sono guarita li continuo ad avere non sempre vanno a periodi e ho capito che si manifestano quando io sono senza energie periodi di stress o magari se mi accade qualcosa o una lite ecc... ma la cosa che non riesco a togliermi e la pesantezza che ho ogni giorno di ansia al petto magari quando ne ho di più prendo valeriana ma poi finisce l effetto saranno magari i pensieri le angoscia che la mia mente fa anche cavolate che si trasformano in paure sono consapevole ragazzi io sto cercando di gestirle perché capisco che ci sono casi più gravi

Carla 20/11/2014 16:09

Buonasera, mi sto recuperando dopo un attacco di panico e ansia. Soffro da molti anni di una serie di disturbi, prima diagnosticati come ansia e poi come depressione. L'ultimo evento mi ha colpita domenica, dolore al torace, iperventilazione, arti bloccati, impossibilità a parlare. Era questo un periodo intenso per l'esame di avvocato che sto preparando, ma mi pareva di gestirlo bene anche con l'attività fisica, il nuoto, due volte alla settimana. La cura farmacologica e psicoterapeutica pareva proseguire bene e invece.... Verò è che ho la convinzione non non riuscire ad affrontare le prove d'esame e questo inconsciamente mi priva delle energie. Comunque, spero di poter guarire da una malattia che non mi ha permesso di vivere la vita con la pienezza e la gioia di affrontare tutto!! Grazie

Annarita 16/11/2014 20:15

BUONA SERA A TUTTI SONO UNA DONNA DI 40 ANNI ED E' DA 10 ANNI CHE SOFFRO DI ATTACCHI DI PANICO ANCHE SE SONO IN CURA DA UNO SPECIALISTA NON RIESCO AD USCIRNE. ALL' IMPROVVISO INIZIO A TREMARE TANTISSIMI, LE GAMBE MI SI BLOCCANO , NON RIESCO A RESPIRARE BENE, HO UNA PAURA TREMENDA DI MORIRE, NON RIESCO PIÙ A VIVERE UNA VITA TRANQUILLA CON LA MIA FAMIGLIA, COSA POSSO FARE? SONO DISPERATA E VORREI CHE QUALCUNO MI POTESSE AIUTARE CON QUALCHE CONSIGLIO, VI RINGRAZIO IN ANTICIPO, IN BOCCA AL LUPO A TUTTE LE PERSONE CHE HANNO IL MIO STESSO PROBLEMA.

flora 21/10/2014 23:03

Aiutatemi