Aggiungi un commento

Renata 04/05/2017 13:54

Paura solitudine voglia di far niente non ne posso più ho un figlio tossico dipendente ora in comunità e io non ho più voglia di vivere

Maria 06/04/2017 22:59

Vorrei sapere come aiutare mio marito ,credo abbia una grave forma di depressione,ma non ho la possibilità economica di rivolgermi ad un professionista privato. Potete darmi una risposta ? grazie

marika 29/12/2016 09:21

la mia depressione nasce proprio dal lavoro che non ho. Ho un pubblico impiego ed uno stipendio ma sono costretta a stare senza incarichi da anni a guardare il muro, in una grigia stanza da sola e senza contatti. tutto condito dalle non tanto velate minacce ed attribuzione di colpe da parte della dirigenza, che al mio tentativo di modificare la situazione mi ha immediatamente dequalificata.

Federica 25/12/2016 11:59

Mi ritrovo ad avere a che fare con una persona che vorrei accanto ma che da mesi fa entra ed esci dalla mia vita...Dieci giorni fa aveva capito di volermi, pensato di seguirmi all'estero, e poi due giorni fa mi ha di nuovo chiamata per dirmi che non crede di provare abbastanza per me da cambiare la sua vita... È la stessa situazione che si ripete da quattro mesi e che si è presentata nel momento in cui lui ha cominciato a percepire che non sarebbe stato riconfermato a lavoro e che si sarebbe dovuto dare una smossa...Le ho provate tutte per incoraggiarlo, alle volte ho usato toni più duri è vero, ma è stato solo per fargli capire che una persona tanto valida come lui non deve perdersi ma reagire alla vita (e comunque l'ho sempre posta in termini di rispetto e stima nei suoi confronti)...Ha sempre alternato fasi in cui dichiarava che io fossi l'unica ad averlo capito tanto, a fasi in cui mi accusava di essere una presenza negativa e di volere stare da solo...Ho cercato di stargli accanto in tutti i modi possibili e immaginabili ma non è servito a nulla. Mi cerca ma appena ci avviciniamo (ed è lui a tornare sempre) mi allontana...Scappa e rinnega tutto...Mi sento persa e impotente...

Donatella 25/11/2016 16:27

Il simile cura il simile, dicono gli omeopati. Anche io in psicoterapia da anni,anche io farmaci da anni. Domani andrò per la prima volta a una riunione a.m.a. Funzionerà?

Marilena 20/11/2016 13:41

Rispondo a Valeria: le persone che abbiamo intorno e le brutte situazioni ci regalano la depressione. Nessuno di noi nasce depresso. Se non riesci o non puoi cambiare le cose usa l'immaginazione, pensa alla bellezza che non hai ancora visto, ai sapori che non hai provato e resisti, fatti forza, perché le cose belle verranno.

Valerua 18/11/2016 10:16

Sette anni di terapia, psicoterapia e psichiatra. E sono punto e a capo , con la sola voglia di sparire dalla faccia Dell universo. Vado avanti per i figli adolescenti. Ma è tutto una maschera che copre il dolore

giuliano 18/11/2016 09:23

il modo migliore per combattere la depressione è lavorare molto. Qualsiasi attivita' va bene, fare pulizie, lavare la macchina, mettere in ordine, pitturare una finestra ecc. ecc.. Fare qualsiasi cosa che dia soddisfazione.

Massimiliano 17/10/2016 00:24

vecchio amore nn riesco ad andare avanti ma la amo davvero ma e anaffettiva nn parla chiusa sto malese ce impazzisco se nn ceramo

Manuela 15/10/2016 15:44

Depressione media acuta o cronica, più ti affidi, più dipende, di solito il segreto è trovare delle strategie che depistino e trovino progetti su cui costruire qualcosa.
Poi però, quando l'hai trovato e cerchi altro e la situazione non è più sotto controllo, i tempi non vengono più gestisti, l'insicurezza di vivere quello già vissuto in passato ritorna e inizia l'allarmismo.
IO sono sempre scappata, ma poi mi si ripresenta e devo ancora trovare una nuova soluzione. Mi ha aiutato il fatto di non stare sempre da sola, ma poi amicizie vanno gestiste.
io sono stata poi più individualista, per mia fortuna, ma le persone e amici io o li segui sempre o ognuno fa la sua vita e nel tempo è difficile rivivere le stesse situazioni di confronto e appoggio reciproco.
Questo nei momenti difficili ti porta a trovarti da sola e perdere identità nel tuo isolamento, non avendo un vero gruppo di appartenza.