VIDEO Qualsiasi cosa accada, tu stai fiorendo adesso!

L'energia della rinascita è presente anche nei momenti più difficili, ma puoi sentirla solo se ti allontani dalle convinzioni e dai pensieri che bloccano l'evoluzione

In molte email, mi chiedete quali siano le persone che "mi piacciono". Rispondo così: quelle che hanno superato grandi disagi. Clarissa mi parla degli attacchi di panico e nel suo racconto afferma di aver fatto propria una delle cose che scrivo e che propongo, cioè che questo disagio nasconde un profondo desiderio di cose incompiute, non concluse, anche di erotismo. Ecco cosa dice:

"Man mano che accoglievo il panico come lei insegna, inizialmente c'era molta confusione. Mi sentivo perduta perché non riuscivo più a controllare la mia vita, ma poi ho cominciato a percepire anche uno stato di eccitazione inaspettato, come un fuoco. Mi sono arresa, come se fossi una donna in attesa di partorire qualcosa di sconosciuto..."

I disagi nascondono i volti sconosciuti di te

I disagi servono a questo: a far nascere un lato di te che non conosci. Per questo, tutte le volte che credi di star male per quello che ti è successo, per i tuoi problemi matrimoniali o per ciò che non hai realizzato ieri, sei fuori strada. Continua Clarissa:

"Cedendo al disagio, ho scoperto che dentro di me c'è spazio per la moglie tradizionale, ma anche per la donna erotica, per quella credente, per quella studiosa, per quella creativa. Ho capito che il sole sorge ogni giorno e quindi io aspetto quello che il mistero della vita mi porta."

Questa è la giusta prospettiva: non soffermarsi su quello che è successo ma su cosa accade di imprevisto. Per comprenderlo, in questi giorni, andate nella natura, immergetevi in lei, osservatela e cercate di percepire l'energia fiorile e trasformativa della primavera che ritorna.

raffaele morelli

Vuoi ricevere in anteprima gli articoli del dott. Morelli?

Iscriviti alla newsletter di Raffaele Morelli: ogni venerdì riceverai un articolo del dott. Morelli, da leggere comodamente nel corso del weekend.

ISCRIVITI ORA

Siamo come fiori che devono sbocciare

E se il panico fosse il desiderio dei tuoi fiori interiori di fiorire? Se i disturbi fossero come fiori che non trovano spazio nella tua vita? Puoi sbocciare sempre, anche se litighi col partner, anche se hai avuto genitori sbagliati, anche se sei stato lasciato. Ma se il tuo sguardo si posiziona sempre sulla causa dei disagi, non potrai mai accorgerti che i fiori che vedi fuori ora, a primavera, esistono anche dentro di te. Che cosa sono questi fiori interiori? Le intuizioni, i desideri, le passioni, gli innamoramenti, le piccole e grandi novità. Qualcosa rinasce sempre, al di là delle credenze e dei pensieri. Per questo, qualunque cosa accada, noi dobbiamo stare bene. Un tempo, accanto ai sette noti, esisteva un ottavo peccato capitale, la tristezza. Papa Gregorio Magno istituì questo peccato affermando che chi era triste viveva lontano dal divino, dal sacro. Facciamo nostro questo pensiero: nella vita capiteranno tante insicurezze, tanti abbandoni, tanti problemi, ma qualcosa dentro di noi non smette mai di fiorire e rifiorire. Buona visione!

APPROFONDISCI
Riza Psicosomatica
Riza Psicosomatica

È il mensile di psicologia che aiuta a occuparsi di sé per vivere bene e migliorare la qualità delle nostre relazioni.

CONSIGLIATO PER TE
Il passato non conta
Il passato non conta

Il primo volume della collana "Impariamo a vivere" 

VIDEO
VIDEO Pasqua, la festa della rinascita
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?