VIDEO Non è il momento di lottare con te stesso

Non ci sono bivi da superare o scelte da compiere: se attiviamo l'immaginazione, entriamo in un regno dove le paure cessano di tormentarci

Ci sono persone che vedono in questo momento affiorare da dentro di loro una forza insopprimibile: è questa paura del contagio, che sembra invadere tutto lo spazio psichico. Fra le moltissime email che arrivano in questi giorni alla redazione di Riza richiedendo un aiuto e un conforto, scelgo quella di Marcello: "Ho la sensazione di star per affrontare un mostro assopito dentro di me da anni. Questa sensazione di pericolo continua tutti i giorni, come fosse un conto alla rovescia che mi porta a chiedermi se ce la farò o crollerò. Se chiudo gli occhi vedo un bivio: ne uscirò più forte o ancora più ansioso di adesso? Mi aiuti a imboccare la strada giusta." 

No alla psicologia del bivio

La psicologia del bivio è pericolosa e non dovremmo averla in mente mai perché in realtà nessuno di noi si trova mai a un bivio. Crediamo di dover fare delle scelte ma in realtà l'inconscio decide da solo. L'idea di dover decidere se cedere o essere forte, se sconfiggerò o meno il "mostro interiore", se tornerò quello di prima crea ansia, panico, disagio. Riguardo al mostro, possiamo fare una cosa molto utile: chiudere gli occhi e immaginare questa sensazione come la presenza di un diavoletto, un essere misterioso che vuol prendersi il mio spazio interiore. Io lo accolgo anche se so che mi disturba. Al suo fianco però gli metto un soldato, un guerriero che vuole fermarlo.  Mentre è in corso la battaglia fra il mostro e il soldato, io posso immaginare una fata che mi protegge, che guarda tutto questo e dall'alto e veglia su di me. In questo video lo presento velocemente, ma si tratta di una tecnica che potete far durare a vostro piacimento.

Il mondo delle immagini apre le porte dalla serenità

Il pericolo, così prorompente per la mente superficiale nel campo immaginativo della psiche profonda, cessa di essere tale. Il mondo delle immagini vive in un regno differente dal reale, in uno "spazio fiabesco", simile al sogno. Senza saperlo, quando immaginiamo, siamo come uomini e donne antichi, eterni. Non c'è nulla da scegliere, né bivi da superare: occorre stare con se stessi e trattare i "mostri" come qualcosa che può far parte della nostra esistenza. Il grande poeta Rainer Maria Rilke diceva: "Lasciate che i mostri entrino in me, perché solo così un giorno diventeranno fate.." Seguiamo il suo consiglio.

VIDEO
VIDEO Impariamo a superare la paura del contagio
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?