L'aiuto pratico
Scopri il volto di chi ti manipola

I movimenti dei muscoli del viso rivelano le vere intenzioni di chi vuole manipolarci, poichè sono quasi sempre in sintonia con quel che si prova veramente, anche se diverso da quel che si sta dicendo

Non è impossibile scoprire il manipolatore: la sua faccia lo tradisce

Gli intenti manipolatori sono fra gli aspetti che più spesso vorremmo nascondere agli altri; allo stesso tempo ci piacerebbe moltissimo scoprirli proprio nelle altre persone, per non finire ingannati. Sembra difficile, ma non lo è: i movimenti involontari dei muscoli del volto, infatti, sfuggono al controllo della coscienza razionale e possono quindi svelare a un occhio attento le vere intenzioni di chi abbiamo di fronte. Ciò accade poiché la muscolatura del volto umano è, assieme a quella delle mani, la più complessa e raffinata del corpo. Il numero totale dei muscoli, la loro ricca innervazione e la grande possibilità di movimenti rende possibile un numero amplissimo di espressioni. Molte di queste, inevitabilmente, non possono essere controllate e finiscono con l'esprimere proprio ciò che noi (o gli altri...) non vorremmo venisse alla luce. Ma quali sono i segni inequivocabili che un occhio attento può cogliere? Vediamone alcuni.

Fronte corrugata: disaccordo trattenuto per opportunismo

- il corrugamento della fronte, specie se correlato al sollevamento di un solo sopracciglio, indica spesso un disaccordo o un atteggiamento critico a stento trattenuto.

Gli occhi non "sorridono": finta cortesia per compiacere

- Gli occhi che non partecipano al sorriso o alla risata esprimono un atteggiamento di finta cortesia e di scarsa partecipazione emotiva alla situazione che si sta vivendo.

 Lo sguardo è laterale, in basso o in alto: bugie in agguato

- Guardare in basso o dalla parte della mano con la quale si scrive può rivelare che la persona mente, di solito in modo preparato: se guarda in alto la bugia è improvvisata.

Mani sulla bocca: non ti voglio dire tutto

- Coprirsi la bocca mentre si sta parlando può essere il segno che in verità non vorremmo dire ciò che stiamo dicendo, e che in ogni caso "non la stiamo dicendo tutta"...

Sfregarsi il naso: mi hai colto sul vivo e non mi piace

- Toccarsi questa parte del volto indica che la persona è molto coinvolta in ciò di cui si sta discutendo ma per qualche ragione non lo vuole rivelare e temporeggia, cercando una risposta che gli consenta di "svincolarsi".

Un'espressione che dura troppo: è costruita

L'eccessiva durata di un' espressione (tranne il pianto) è spesso indice della sua falsità, del suo essere costruita, magari per blandire l'interlocutore: quelle vere non possono durare che pochi secondi, al massimo dieci.

 

APPROFONDISCI
Smascherare i bugiardi
L'arte di scoprire chi sta mentendo e chi cerca di ingannarti o manipolarti
CONSIGLIATO PER TE
La guida pratica per comunicare bene

Come usare il linguaggio verbale e quello del corpo per farsi capire e per migliorare i rapporti con gli altri

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?