Asilo: cominciamo col piede giusto

Asilo: cominciamo col piede giusto

L'inserimento al nido o alla materna è un momento delicato per il piccolo, ma soprattutto… per la mamma! Come aiutare entrambi a vivere il distacco con serenità

Per la maggior parte di bimbi, l'avventura dell'asilo è il primo vero momento di distacco dai genitori e soprattutto dalla mamma: per questo, ogni struttura, pubblica o privata che sia, prescrive un periodo di inserimento graduale, così da rendere il meno traumatico possibile questo importante passaggio. Ma cosa fare quando, completato l’inserimento, il bambino continua a piangere "disperato"al momento del distacco?

Quando la mamma "trasmette" la sua tristezza

Spesso la causa della difficoltà non sta in lui, ma nella mamma. Anche lei soffre nel doversi separare dal suo bimbo e rientrare al lavoro così, spesso senza rendersene conto, gli trasmette la sua apprensione e i suoi sensi di colpa. Se il piccolo non si rassegna dobbiamo chiederci: lo sto lasciando con fiducia? O sento di abbandonarlo? Se così fosse prendiamoci cura della nostra ansia: aiuteremo noi stesse e soprattutto i nostri piccoli.

Se fai così si "stacca” con naturalezza

Ecco i comportamenti che aiutano a facilitare il distacco in mamma e bambino.

- Crea un buon dialogo con le maestre
L’alleanza con le figure  che ti sostituiranno è la base per la fiducia: se ti affidi a loro senza problemi anche il tuo piccolo lo farà. Parla delle tue insicurezze, chiedi suggerimenti e lasciati rassicurare.

- Salutalo sorridendo prima di andar via
Anche se piange e si divincola salutalo sempre con un sorriso, la tua espressione deve essere serena, altrimenti il piccolo percepirà che gli sta accadendo qualcosa di brutto. Cerca di manifestare i tuoi sentimenti positivi e non mostrarti incerta, magari tornando sui tuoi passi se ti chiama o si dispera. E se ti viene da piangere, aspetta di farlo quando lui non ti vede.

- Lasciagli il ciuccio o il suo pupazzo preferito
Se il piccolo è molto legato al ciuccio concediglielo, lascia a fargli compagnia un giocattolo o un oggetto cui è molto affezionato, anche un fazzoletto che conserva il tuo profumo può essergli di conforto.

- Evita di scappare mentre è distratto o di nasconderti per vedere cosa fa
Il piccolo si sentirebbe tradito e si innescherebbe una profonda insicurezza. E se per errore ti vede si sentirà confuso e piangerà ancora di più per attirare l’attenzione.

- L’inserimento deve farlo un solo genitore
Per ragioni pratiche, a volte, si decide di alternarsi; invece, è più utile che il riferimento del bambino sia un solo genitore: questo gli semplificherà le cose e gli darà più stabilità.

TAG
ASILO
CAPRICCI
DISTACCO
REGOLE
PIANGERE
ANSIA
APPROFONDISCI
Vinci l'ansia delle pulizie
Vinci l'ansia delle pulizie

Cosa nasconde e come risolverla

CONSIGLIATO PER TE
Breve corso per vincere l'ansia
Breve corso per vincere l'ansia

Siamo convinti che l’ansia dipenda sempre da qualcosa o da qualcuno e c...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?