Sono i sensi di colpa che ti fanno ingrassare

Se si vuol perdere peso, non bisogna mai dirsi “comincio fra qualche giorno”. Più si aspetta… più si ingrassa. Se si decide, bisogna cominciare subito e non pensarci più.

«Quante volte mi sono detta: da domani comincio a dimagrire, riduco le porzioni, tolgo gli alcolici, via i dolci. Ma domani rimando e poi anche il giorno dopo. Così ho due tormenti: quello di non perdere peso e quello del senso di colpa perché continuo a rimandare».

Nelle parole di Alberta, 36 anni, è ben rappresentato tutto il rapporto con il tempo, con il futuro che condiziona chi ingrassa.

Chi mette su peso, secondo gli ultimi studi psicologici, ha un atteggiamento che lo porta sempre a rimandare tutto: la felicità, la gioia e di conseguenza anche la decisione di dimagrire a un tempo che verrà, a un incontro magico che lo porti via dal lavoro, dalla famiglia, dalla vita che non gli piace. Contemporaneamente si dà piacere solo rifugiandosi nel cibo. E se rimandare… facesse ingrassare molto di più?

Ecco le regole per farcela.

APPROFONDISCI
10 regole per dimagrire e non ingrassare più

I trucchi e le strategie che funzionano davvero per perdere peso in modo sano e non riprenderlo più

CONSIGLIATO PER TE
Il formidabile cocco

Abbassa la pressione, regola il colesterolo, fa dimagrire e rigenera il cervello

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?