Ansia
Il vero cambiamento scaccia l'ansia

Quando l’anima accede a una nuova dimensione, significa che stiamo evolvendo: ansia e timori svaniscono da soli, senza bisogno di sforzi inutili

A volte la vita assomiglia a un percorso a ostacoli, costellato di prove che si succedono via via, come se il superamento di una fosse propedeutico ad affrontare la successiva. Le vicende vissute da Alberto negli ultimi mesi ricalcano questo schema. Qualche tempo fa, dopo essere stato lasciato dall’ennesima fidanzata si era rivolto a Riza Psicosomatica (ne abbiamo parlato qui) per denunciare uno stato di angoscia accompagnato da ansia, nausea e tremori. Il suo problema nasceva da una dipendenza emotiva che si trovava a perpetrare in ogni relazione affettiva. In risposta a tale disagio, aveva intrapreso una terapia che, in poco tempo, ha dato i primi frutti: “dopo 5 mesi sto bene, mi capita di pensare alla mia ex ma non in modo limitante…riesco a lavorare, non ho attacchi d’ansia, dormo e mangio senza problemi.”

Leggi anche: se hai paura dei cambiamenti, fai così

Senza ansia, cogli le occasioni che la vita offre

Proprio in questo periodo, ad Alberto capita un’ottima opportunità lavorativa che nasconde, però, una possibile insidia: “Due settimane fa ho superato un colloquio presso un’importante azienda per cui desideravo lavorare da anni. Unico neo: sarò a contatto con la mia ex; stesso edificio, stesso piano, stessa aria da respirare anche se ci occuperemo di ambiti diversi. Ho avuto un po' di ansia, ma ho scelto di accettare ugualmente l’impiego propostomi senza scappare”. Con queste parole semplici ma decise, Alberto ci offre la prova dell'evoluzione avvenuta; lui stesso precisa che prima non si sarebbe mai sognato di prendere una simile decisione. Alberto può stare tranquillo: evidentemente la sua anima si sentiva pronta a questo passo e quella professionale non potrà che rivelarsi una mossa vincente.

Trasforma dolori e ansie in spinte propulsive

Scegliendo di buttarsi per non perdere un’importante occasione professionale, Alberto dimostra di aver compiuto un sostanziale balzo in avanti. Lui stesso lo riconosce quando precisa: “Ho convertito ansia, rabbia e delusione in un senso di riscatto personale e sento che è arrivato il tempo per superare anche il dolore residuo che mi è rimasto”... Se impariamo ad accogliere le nostre paure e le nostre ansie senza giudizi né intenzioni ci troviamo nella miglior condizione per iniziare a superarle. Addirittura potremmo stupirci della velocità con cui le cose accadono. Da una parte, vedremo dissolversi ansia e timori; dall’altra, potremmo trovarci a fare i conti con nuovi imprevisti e difficoltà, come capita ad Alberto. Non dobbiamo pensare che si tratti semplicemente di circostanze avverse o di ironia del destino ma di vere e proprie opportunità che ci siamo guadagnati per proseguire sul cammino scelto dall’anima. Ecco che anche i momenti di incertezza e le eventuali battute d’arresto diventano passaggi funzionali alla nostra evoluzione. Non lasciamoci prendere dall’ansia o dalla fretta di risolvere i nuovi imprevisti, diamoci invece il giusto tempo per trovare le risorse con le quali destreggiarci, sapendo che nulla accade per caso e che se ci troviamo a un certo punto significa, prima di tutto, che siamo stati in grado di arrivarci.

APPROFONDISCI
Vinci l'ansia delle pulizie

Cosa nasconde e come risolverla

CONSIGLIATO PER TE
Breve corso per vincere l'ansia

Siamo convinti che l’ansia dipenda sempre da qualcosa o da qualcuno e c...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?