Via il grasso addominale con gli integratori giusti
Dimagrire

Via il grasso addominale con gli integratori giusti

Sono succo d’aloe, tè verde e di Giava, banaba in capsule, cromo, enzimi digestivi e altro ancora: insieme ti liberano dal grasso addominale più insidioso

Per sciogliere il grasso addominale, metti in pratica fin da subito le seguenti indicazioni, dal risveglio all’ora di coricarti. Grazie a questo programma, da seguire per un mese e ripetere ai cambi di stagione, migliori la digestione, riduci il gonfiore, svuoti i tessuti dal grasso in eccesso e, soprattutto, correggi i meccanismi ormonali di secrezione dell’insulina. Il grasso addominale nasce in buona parte da un abuso di alimenti dolci e di carboidrati, primi responsabili dei pericolosi e antiestetici rotolini sulla pancia.

LEGGI ANCHEVuoi la pancia piatta? Così ci riesci

Appena sveglia, succo d'aloe: depurativo e antinfiammatorio

L’Aloe vera è il primo rimedio da utilizzare per combattere il grasso addominale: cura la stipsi e libera l’addome dagli accumuli di scorie che favoriscono l’aumento dell’adipe e generano infiammazione. Scegli un succo senza aloina, che potrebbe irritare l’intestino sensibile. Richiedi in farmacia del succo di Aloe vera, versane un cucchiaino in un bicchiere di acqua naturale a temperatura ambiente, aggiungi il succo di mezzo limone, mescola e bevi a digiuno, 15 minuti prima di fare colazione.

Te verde a colazione, ripulisce stomaco e fegato

Abituati a fare colazione con una tazza di tè verde profumato con zenzero e chiodi di garofano. Il tè verde pulisce e rigenera stomaco e intestino, drena i liquidi che ristagnano e scioglie il grasso addominale. Metti in infusione in una tazza d’acqua bollente un cucchiaino o una bustina di tè verde, aggiungi 3 chiodi di garofano e 3-4 rondelle di zenzero fresco; attendi 5 minuti, togli dal fuoco, filtra e bevi, se puoi senza dolcificare.

Ancora più efficace se lo associ al cromo

Mentre bevi il tè, assumi una compressa di cromo: bilancia la sintesi dell’insulina, l’ormone responsabile della penetrazione dello zucchero nelle cellule e della formazione di grasso addominale.

A metà mattina, la banaba riduce il bisogno di zuccheri

Chi assume troppi zuccheri rischia di sollecitare l’insulina, aumentando il volume degli adipociti e, di riflesso, il grasso viscerale. Per evitare il circolo vizioso, un ottimo rimedio è l’estratto di banaba. Ricca di grasso, impedisce che il grasso si infiltri negli adipociti, riduce l’accumulo dei trigliceridi e del colesterolo, riequilibrando il metabolismo lipidico. Richiedi la banaba in capsule in erboristeria e prendine 2 verso le 11, a digiuno, con un abbondante bicchiere d’acqua.

Combatti il gonfiore con gli enzimi digestivi

A volte al grasso addominale si accompagna al gonfiore, dovuto a intolleranze o dieta sregolata. In questi casi, sono utili gli enzimi digestivi, derivati da maltodestrine fermentate; attivi in tutte le aree acide, neutre e basiche del tratto gastrointestinale, tolgono il gonfiore e migliorano anche l’attività del pancreas. Prendi 2 capsule di enzimi prima di pranzo e altre 2 prima di cena. L’ideale sarebbe riuscire a fare un ciclo di 15 giorni, da ripetere dopo un breve intervallo di una settimana.

LEGGI ANCHEPancia piatta: i consigli utili oper sciogliere il grasso addominale

Dopo pranzo, il tè di giava drena e scioglie i rotolini

Se dopo il pasto avverti pesantezza e sonnolenza, e soprattutto se noti gonfiore, prepara subito un tè di Giava: è un efficace rimedio depurativo del fegato ed è utile per contrastare il grasso viscerale che pesa sull’addome e affatica il cuore. Attenzione: è controindicato in gravidanza e durante l’allattamento, nell’insufficienza cardiaca e nell’insufficienza renale.

Al pomeriggio, la griffonia regolarizza l’assorbimento lipidico

La Griffonia simplicifolia aiuta a tenere sotto controllo gli attacchi di fame pomeridiana.  La griffonia allontana in particolare la voglia di pasta, pane e dolci, proprio gli alimenti che si depositano attorno al girovita sotto forma di grasso addominale. Gli integratori a base di griffonia si trovano in farmacia e in erboristeria sotto forma di capsule o di compresse. Ti consigliamo di assumere 2 dosi a metà pomeriggio, con un bicchiere d’acqua o, ancora meglio, con una tazza di tè verde.

Dopocena, l’infuso d’alloro, agrumi e cannella tonifica cuore e intestino

Per aiutare la digestione, bruciare il grasso addominale e alleggerire il lavoro del cuore, ripulendo a fondo anche il fegato, è perfetto il decotto di alloro, gradevole da sorseggiare dopo cena. La tisana si prepara immergendo in acqua fredda 3 foglie di alloro (essiccate) e portando l’infuso a ebollizione per 5 minuti. Si possono aggiungere dei pezzettini di scorza di agrume (arancia, mandarino o limone) e un pezzetto di corteccia di cannella, continuando a cuocere per qualche altro minuto e lasciando quindi a riposare per una decina di minuti. Si dolcifica con un cucchiaino di miele e si beve a fine pasto.

TAG
DIETA PANCIA PIATTA
ELIMINARE GRASSO ADDOMINALE
APPROFONDISCI
DimagrireExtra: Dimagrisci subito con lo zenzero
DimagrireExtra: Dimagrisci subito con lo zenzero

Lo zenzero è tra i più efficaci alleati del dimagrimento. Quest...

CONSIGLIATO PER TE
Dimagrire
Dimagrire

Dimagrire è la rivista con i consigli pratici per non ingrassare e perdere peso.

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?