Gonfiore addominale: un problema, tante soluzioni
Sos salute

Gonfiore addominale: un problema, tante soluzioni

Una persona su dieci ne soffre, ma correggendo stile di vita e alimentazione, e con l'aiuto di alcuni rimedi naturali efficaci, ritrovi la leggerezza

Il gonfiore addominale è uno dei disturbi che più di frequente colpiscono la popolazione. I dati statistici indicano che almeno una persona su dieci ne soffre in maniera “cronica”.

Ma di che cosa parliamo esattamente quando ci riferiamo al “gonfiore addominale”? Si tratta di una condizione che può riguardare sia lo stomaco sia l'intestino; si verifica ad esempio quando c’è un’aumentata produzione di gas intestinale ma anche a causa di un rallentato svuotamento gastrico. Con un’azione sinergica è possibile contrastarla con successo, ma lo stile di vita deve diventare più regolare e l’approccio al cibo deve essere più prudente. Se vogliamo eliminare questi sintomi così fastidiosi, possiamo trovare nei rimedi naturali e nelle piante officinali degli alleati capaci di aiutare l'apparato gastro intestinale nella sua complessità a ripristinare una corretta funzionalità, eliminando finalmente il gonfiore e quei gas tanto imbarazzanti...

Perché accade? Ci sono molte cause possibili

La presenza di gas nell’addome è dovuta principalmente ai microrganismi che hanno colonizzato parti di intestino in cui non dovrebbero dimorare e che, a contatto con il cibo, avviano processi fermentativi incontrollati. Il gonfiore però può dipendere anche da un'irregolare motilità gastrica con conseguente senso di pienezza post prandiale, eruttazione, nausea. Già a livello dello stomaco si possono quindi creare le condizioni che favoriscono il gonfiore ed è bene sapere che lo squilibrio della flora batterica è spesso di origine alimentare e dipende da un regime troppo ricco di proteine animali. Non possiamo poi dimenticare che ci sono alcune condizioni (come le intolleranze alimentari o la celiachia) che, tra i vari sintomi, possono determinare un rigonfiamento dell’addome, con dolori e crampi.

relaxcol per GONFIORE E TENSIONE ADDOMINALE

relaxcol® è un integratore alimentare che grazie agli estratti naturali in esso contenuto, migliora la regolare motilità intestinale evitando che si formino gas in eccesso a livello intestinale. Con l’unione dei suoi componenti, relaxcol®, contribuisce alla riduzione del gonfiore intestinale, a rilassare la muscolatura intestinale e a regolarizzare l'alvo

Alcune regole pratiche per combattere i gas in eccesso

Le condizioni di intolleranza devono essere verificate con gli appositi test, ma comunque la via per correggere questa tendenza al gonfiore deve passare dalla correzione di alcune abitudini. Come ad esempio, mangiare e andare a dormire più o meno agli stessi orari aiuta la prevenzione del disturbo, poiché si evita di cadere nella trappola degli spuntini fuori pasto, che alterano la funzionalità gastrica e intestinale. Nelle abitudini quotidiane bisogna far spazio al movimento: almeno due ore alla settimana, divise in 3 appuntamenti da 40 minuti. Non occorre diventare super atleti, basti pensare che l’esercizio migliore è la camminata a passo svelto, con un ritmo di 10 minuti a chilometro.

Una strategia molto utile consiste nell’invertire l’ordine delle portate a tavola: ad esempio mangiando per prima cosa della verdura si attivano subito gli enzimi digestivi che aiutano l’assimilazione dei vegetali, senza creare conflitti enzimatici con quelli che invece aiutano a digerire altri cibi. Chi soffre di gonfiore cronico però deve fare una selezione fra i vegetali da introdurre nella dieta, preferendo quelli ricchi di fibre non fermentabili.
Serve anche non mangiare frutta a fine pasto: è ricca di zucchero e quindi fermenta facilmente. La frutta è ottima, ma come spuntino lontano dai pasti. Un’altra regola d’oro è dedicare il giusto tempo alla masticazione: molte persone affette da gonfiore addominale dichiarano che, da quando hanno acquisito l’abitudine di masticare almeno 20 volte per ogni boccone,  la digestione è migliorata e gli episodi di gonfiore sono diminuiti. Bisogna anche fare delle rinunce, le bibite gassate sono da evitare, così i chewing-gum, che fanno letteralmente “deglutire aria”, che poi si ferma a livello gastrico e intestinale.

I rimedi naturali efficaci naturali e sicuri

E’ importante cercare di riequilibrare il funzionamento dell'apparato gastrointestinale attraverso prodotti che lavorino in sinergia su entrambi gli organi. Quelli da prendere in considerazione contengono estratti di zenzero, radice ben nota per placare le sensazioni di nausea e vomito e facilitare la mobilità gastrica, ma anche altre come finocchio dolce, cannella, anice verde e carruba, sostanze che, a seconda dei casi, aiutano la funzione digestiva, regolano la motilità intestinale, favoriscono la digestione e riducono il meterorismo. Ci sono anche altri rimedi vegetali che possiedono questo potere antifermentativo: citiamo per esempio il carvi o anche il coriandolo, che è spesso usato nella cucina indiana per migliorarne la digeribilità. Una curiosità: si tratta di rimedi definiti “carminativi”, un termine riferito alla depurazione, all’eliminazione delle scorie sia di tipo fisico che spirituale: il carmen è un canto di elevazione dello spirito, nella tradizione religiosa. Ciò spiega perché le piante a cui è stata riconosciuta questa capacità depurativa siano chiamate “officinali carminative”.

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!