Colesterolo addio con i semi di chia
Sos salute

Colesterolo addio con i semi di chia

Sono una miniera di ferro, vitamine, omega 3: depurano il sangue dai grassi che sono la prima causa del colesterolo cattivo...

Tra i tanti rimedi naturali utili per combattere il colesterolo, ci sono i semi di chia. Gustosi e nutrienti, sono un vero e proprio cibo farmaco, da tenere sempre a portata di mano soprattutto in questa stagione. I semi di chia sono piccoli semi bruni originari del Sudamerica che si ricavano dalla pianta della Salvia hispanica. Ricchissimi di proteine ad alto valore biologico, hanno eccellenti proprietà nutritive e un ottimo contenuto di vitamine, oltre che di importanti minerali, come calcio, magnesio, zinco e ferro, utili per sentirsi in forma e pieni di energia anche quando il clima è rigido.

Notevole anche il contenuto di aminoacidi, le sostanze che formano le proteine e che dunque sono importanti, oltre che per la costruzione della muscolatura, per una buona risposta immunitaria. I semi di chia, in particolare sono una buona fonte di acidi grassi Omega 3, che proteggono l’apparato cardiocircolatorio e contrastano le infiammazioni: una cura con i semi di chia, quindi, è consigliata a tutte le persone che in questo periodo dell’anno consumano più grassi e zuccheri del solito e tendono a riempire il sangue di colesterolo.

LEGGI ANCHESemi di chia, proprietà e virtù

Scegli sempre semi di chia biologici

L’azione antiossidante e protettiva delle vitamine A, C ed E, unita a quella di zinco e fosforo presenti in abbondanza nei semi di chia, oltre ad abbassare il colesterolo, preserva i tessuti dalle malattie degenerative, rallentando al contempo i processi ossidativi, con un globale effetto antiage su tutto l’organismo. Vitamina C e zinco, poi, fanno aumentare la riproduzione delle cellule linfocitarie, che sono alla base del nostro apparato di difesa. I semi di chia si trovano in erboristeria e al supermercato: preferisci quelli di tipo biologico e, una volta aperta la confezione, versali in un barattolo di vetro con chiusura ermetica e conservali in un luogo fresco e asciutto.

Usali in ogni momento della giornata, crudi

Ideali come spuntini, i semi di chia si possono assumere al naturale (1-2 cucchiai al giorno accompagnati da un bicchiere d’acqua, da bere a colazione), oppure si possono usare in cucina, aggiungendoli per esempio allo yogurt, ai cereali, alle minestre e alle insalate. Meglio non farli cuocere (aggiungili a fine cottura) perché il calore ne distrugge le proprietà terapeutiche.

LEGGI ANCHELa dieta per vincere colesterolo e sovrappeso

Prepara il gel anti colesterolo coi semi di chia

Per preparare un gel di semi di chia che ti aiuti a tenere sotto controllo il colesterolo, metti 100 g di semi di chia in un litro di acqua. Mescola bene, o frulla, per ottenere una consistenza più omogenea, e lascia riposare per circa un’ora. Puoi conservare il composto in frigorifero (si mantiene fresco per una quindicina di giorni). Un bicchierino del gel ottenuto, mischiato ad acqua, si può bere mezz’ora prima del pasto per favorire la sazietà e depurare tutto l’organismo.
 

TAG
COLESTEROLO CATTIVO
SEMI DI CHIA
SEMI DI CHIA PROPRIETÀ
APPROFONDISCI
Salute Naturale
Salute Naturale

La rivista che propone un modo nuovo di prendersi cura della propria salute

CONSIGLIATO PER TE
I prodigiosi semi di Chia
I prodigiosi semi di Chia

Il supercibo che fa dimagrire

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?