Preparati così a un sonno ristoratore
Integratori

Preparati così a un sonno ristoratore

La sera, per gli insonni, è il momento peggiore, ma la loro vita può cambiare, grazie a una corretta igiene del sonno e alla valeriana, un prezioso aiuto naturale

I dati emersi nel recente congresso della Società Italiana di Neurologia sono molto chiari: il 50% degli italiani adulti, nel corso dell’ultimo anno, ha sofferto in maniera più o meno episodica di insonnia. La causa? In primis, l’ansia serale, quella che sopraggiunge per via della situazione sanitaria, economica e sociale. Così, nel momento in cui si dovrebbero attivare i normali meccanismi di sonno/veglia, gli effetti psicologici della pandemia determinano uno stato di tensione, incompatibile con il rilassamento che dovrebbe favorire il riposo notturno. Del resto, gli effetti del periodo si vedono anche sul banco del farmacista, con un aumento del 40% nella vendita di farmaci ansiolitici e ipnotici che però, nel tempo, tendono a provocare assuefazione e dipendenza.

Il risveglio di paure antiche

Il fatto che sia proprio la notte il momento in cui avvertiamo più potente la sensazione di ansia, dipende da un meccanismo arcaico, retaggio della nostra evoluzione. Siamo esseri che vedono male al buio; per l’uomo primitivo la notte era un momento di pericolo, anche perché la maggior parte dei grandi predatori approfitta proprio dell’oscurità per cacciare. Che, dunque, una situazione di disagio ci faccia entrare in una “veglia difensiva” non deve sorprenderci. Che cosa possiamo fare, allora, per tornare padroni del nostro riposo e concederci una notte ristoratrice?

Valeriana System Forte, addio insonnia!

Valeriana System Forte 300 mg grazie alla sua elevata concentrazione di valeriana tra le più alte sul mercato, e al sistema a rapido rilascio, è la perfetta alleata contro i disturbi dell’insonnia. Non provoca stordimento o altre fastidiose controindicazioni, è naturale e priva di glutine e lattosio. Acquistabile in Farmacia o su Amazon.

Con gli esercizi giusti il sonno migliora

Gli esperti di neurologia e medicina del sonno spiegano che la miglior risposta che possiamo dare alla nostra ansia “notturna” consiste nel seguire alcune semplici regole: la prima è evitare di stare nel letto a rimuginare. Molto meglio alzarsi, leggere qualche pagina di un libro, magari bere una tisana rilassante e tornare a letto soltanto dopo. A questo punto, si può provare una semplice tecnica respiratoria messa a punto qualche tempo fa da un medico americano, Andrew Weil, basata sulla respirazione. Fai un bel respiro, senti l'aria entrare e uscire, lentamente. Poi inspira con la bocca chiusa contando nella mente fino a 4 e trattieni il respiro per 7 secondi. Rifai l'esercizio contando fino a 8, e un ultima volta fino a 9. Questa tecnica riduce la frequenza cardiaca, aumenta l'ossigenazione del sangue e simula quindi il lavoro di un tranquillante, senza effetti collaterali.

Valeriana, la regina dei calmanti naturali

Se l’introduzione di un rituale del sonno come quello descritto non è sufficiente, un aiuto naturale può risultare decisivo. In questo caso, sfruttare le proprietà della valeriana può essere di grande aiuto. Il segreto di questo rimedio fitoterapico è la capacità che alcune sue componenti hanno di inibire l'eccitazione delle cellule nervose, che rende difficile l'addormentamento. Non solo: la valeriana contiene inoltre acidi valerinici che possiedono una naturale proprietà tranquillizzante, con una attività ipnoinducente che non interferisce con le fasi del sonno fisiologico. Nella vasta scelta di prodotti a base di valeriana, sono da prediligere quelli ad alta concentrazione che siano però anche certificati, in modo da evitare qualsiasi problema di sicurezza dovuto a contaminazioni involontarie. La valeriana, peraltro, non ha effetti sedativi che si protraggono il giorno successivo e, pertanto, consente di ritrovare quel giusto rapporto sonno/veglia, correggendo quella tendenza ansiosa che può alterare la finestra del sonno fisiologico.

TAG
VMRIZANATIVESPONSORED
Articoli collegati
    Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
    Test della settimana
    Test della settimana
    Come vivi le tue paure?