Erbe e fitoterapia
Col gelsomino stop agli sbalzi d'umore

Contro gli sbalzi d'umore, l'ansia e la depressione c'è il gelsomino, una pianta che riattiva la secrezione degli ormoni ipofisari e rilassa il sistema nervoso

Se soffri di sbalzi d'umore, sai bene quanto questi siano compromettenti nelle relazioni. Ma siccome ogni periodo dell’anno ha una sua "pianta-guida" (un fiore o un’erba da tenere sempre accanto a noi, per riportare il corpo e la mente in sintonia con l’energia della stagione), questo mese puoi ritrovare l'armonia e contrastare gli sbalzi d'umore con il gelsomino, un arbusto perenne dai piccoli fiori bianchi o appena rosati che riempiono le serate con il loro aroma intenso e sensuali. Grazie ai suoi lunghi tralci flessibili che si arrampicano su grate e balconi, il gelsomino ben rappresenta l’energia avvolgente del mese centrale dell’estate. Originario del Medio ed Estremo Oriente, arriva in Europa con la dominazione araba: le specie coltivate all’aperto sono il Jasminum officinalis e il Jasminum sambac, dalla fioritura abbondante e inebriante; il Jasminum grandiflorum, invece, va riparato in casa d’inverno.

Leggi anche: sbalzi d'umore? Trasformali in alleati

Il gelsomino riequilibra il sistema nervoso

Quando sbalzi d'umore, ansia, calo libidico e disturbi del ciclo ci segnalano che abbiamo “scaricato le batterie” del sistema neuroendocrino, possiamo ricorrere all’olio essenziale di gelsomino che, secondo studi recenti, è in grado di riattivare la secrezione degli ormoni ipofisari. Oltre a essere antidepressivo e afrodisiaco, il gelsomino esercita un effetto allo stesso tempo tonico e rilassante sul sistema nervoso, attenua lo stress e previene gli sbalzi d’umore

L'alboterapia curava ansia e depressione

Le medicine tradizionali usano da sempre le corolle del gelsomino per le loro virtù curative, sia sotto forma di infuso che distillandone l’olio essenziale. Un tempo in Occidente la pianta veniva usata per l’alboterapia, che consisteva nel circondarsi dei suoi fiori bianchi per aspirarne l’aroma e curare le fragilità della psiche. D’estate, portane con te un rametto fiorito o mettine un mazzetto in vaso sulla scrivania. In Cina i fiori del Jasminum sambac vengono essiccati per produrre un tè che attenua l’emicrania.

Prendilo così contro gli sbalzi d'umore

L’infuso di gelsomino, che puoi preparare anche con i fiori freschi, è ottimo per pasteggiare perché migliora la digestione dei grassi: basta un pizzico di fiori per ogni tazza d’acqua, da far bollire per 10 minuti.
L’olio essenziale di gelsomino dev’essere sempre di tipo biologico. È sufficiente massaggiarne una goccia sui polsi e sulle tempie la mattina dopo la doccia.  Applicato sulla fascia lombare e addominale, prima e durante il ciclo, allevia nervosismo, gonfiore e dolori

APPROFONDISCI
Guida pratica all'erboristeria

Per conoscere le proprietà delle erbe e come usarle per curare i disturbi

CONSIGLIATO PER TE
La digestione è la fonte della salute

Come eliminare acidità, gonfiori, stipsi e colite, con i rimedi naturali una volta per tutte.

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?