Aggiungi un commento

Vi 10/05/2017 11:37

Norman, wow che storia meravigliosa!
Ho 20 anni e mi trovavo qui perché sono giunta alla conclusione del mio primo amore, durato 4 anni, a dire di molti forse troppi per la mia età, ma così brevi e allo stesso tempo così lunghi. Se guardo indietro, giusto per un attimo, mi rendo conto di quanto sono cambiata, cresciuta insieme a lui che è stato mio "compagno di vita" per il "tempo necessario". Apparte il grande dolore che provo adesso, ho la forza di ammettere che il nostro percorso insieme doveva finire. Perché? Ci potrebbero essere milioni di spiegazioni ma la verità in fondo, la risposta giusta, è che a dividerci è stata la consapevolezza, da parte di entrambi, che la nostra bellissima storia era stata fondamentale per questi 4 anni, ma non poteva andare oltre. L'amore ti deve rendere libero in qualche modo e siamo arrivati ad un punto dove a prevalere è stato il bisogno di stare più con sé stessi che insieme. È difficile da descrivere, ma semplice da comprendere dentro di sé.
Nonostante tutto il dolore e la tristezza, sto iniziando a rinascere a poco a poco.
Caro Norman, la tua storia mi ha emozionata, è bellissimo sapere come tutte quelle storie d'amore, con la A maiuscola, non esistano solo sui libri.
Mi ricordi molto Heathcliff di "Cime tempestose" e la sua storia d'amore impossibile quanto eterna.
Ti ringrazio, è meraviglioso sapere di persone come te che hanno il coraggio e la volontà di amare senza misura, dopotutto. Nonostante la mia età ho sempre creduto in questo amore, del tutto spirituale, tra due anime, e grazie a te adesso ho un motivo in più per cui crederci.

Norman 01/02/2017 05:30

Assumo per titolo quello che è scritto qui su a destra: La misura dell'amore è amare senza misura.

In genere queste rubriche online sono frequentate da giovani e giovanissimi, la popolazione di gran lunga più numerosa sul web.
Io uso il PC e conosco bene l'informatica da 30 anni, e da 17 anni navigo sul web quasi tutte le sere, anche per 4 o 5 ore. Studio e approfondisco, affamato di conoscenza scientifica ed umana.
Dunque sono innamorato di una donna da 53 anni, e sono sposato e innamorato della mia dolce compagna da 40. Ho ormai 70 anni.
Chi crede che l'amore sia una faccenda esclusivamente dei giovani, dei cuori e dei pensieri che bruciano in fretta, è limitato.
Io soffro di un dolore intenso per amore da 53 anni, e sogno colei forse tutte le notti, da star male.
Il guaio è che ho ricordi nitidissimi di ogni istante della mia esistenza, ricordi ricchissimi di infiniti particolari, emotivi, visivi, sonori, tattili. Quindi anche di questa storia.

Sono un essere sensibilissimo, forse in misura abnorme, fin da bambino.
Ho amato colei di amore puro e ideale, vivendo ogni istante di questo sentimento in maniera talmente intensa da sentire mancare l'aria, da svenire. E dopo 53 anni nulla è cambiato, nonostante le batoste, le delusioni e i dispiaceri che ho ricevuto da colei.
Non posso raccontarne la storia, perché ci vorrebbero migliaia di pagine. L'ultima volta l'ho rivista nel 2011/2013, quando ho dovuto separarmene per non star male, anzi peggio, mentre lei tentava di mantenere l'amicizia.

Invece mia moglie è una compagna serena e dolcissima. Se avessi incontrato lei prima di colei, il mio destino sarebbe stato diverso. Ma lei ha 9 anni meno di me.
Con lei vivo un idillio che ci tiene uniti ed appassionati come e sempre in luna di miele.
Quando lei dorme spesso la osservo respirare, con la manina sotto la guancia, e un lieve sorriso che le orna le labbra.
Sembra una bambina.
Quando faccio l'amore con lei, il suo viso si illumina e si distende, gli occhi sono lucidi con lo sguardo perso nel nulla. Ed io mi accorgo che ha sempre 20 anni, e che è bellissima, e mi sento felice.
Come faccio a non impazzire, amando queste due figure femminili? E soffrendo al pensiero di colei, che ha gettato al vento tutto l'amore mio che nessun uomo le avrebbe mai potuto dare?
Lei è rimasta decenni separata, e vive un rapporto con il marito in bianco, come una suora.
Ha paura dell'amore, dell'uomo e del sesso. Ha paura di donarsi con l'anima, il cuore e il corpo.

Perciò dico ai giovani che questa mia testimonianza forse può indicare che certe regole possono saltare. Anche avendo un carattere forte, una personalità spiccata, una inesauribile energia, una forte autostima, ho dovuto e voluto cedere all'amore e pagare un duro prezzo.
Penso che curare il mal d'amore dipenda dalla capacità dell'essere di saper minimizzare a se stesso l'immagine del sè, cosa per me impossibile. Infatti bisognerebbe non prendersi troppo sul serio, quando si è lasciati. E invece, siccome colei è stata l'artefice delle mie sofferenze, dei miei sentimenti più profondi, non potrò mai sradicarla da me, perché io mi impadronisco di tutto ciò che entra dentro di me, e lo divoro.
Soprattutto negli affetti. Ogni emozione per me è per sempre. Ogni affetto, ogni amore, è per sempre.
Non ho la minima paura di amare. Amare è per me la mia vita stessa. Sento di essere destinato ad amare. Senza misura.
Colei è mia e sempre lo sarà, perché io così ho scelto senza alcuna indecisione. I suoi rifiuti non sono riusciti minimamente a scalfire la mia volontà.

E quanto viene scritto sull'amore, sulla dipendenza, sulla debolezza, sulla mancanza di autostima di chi ama, nel mio caso sono sciocchezze. Io ho di me una forte autostima, e sono capace per una causa giusta ad andare in capo al mondo mettendo in gioco la mia vita.
E amare è una causa giusta, anche verso chi non corrisponde.
Chi è amato veramente e non corrisponde, essendone ben consapevole, non starà mai a posto con la propria coscienza.
E, come nel mio caso, tenterà di tutto per scendere a patti con essa, ma senza la mia complicità.

Nonostante io sia ateo, ammetto che se l'anima fosse eterna e sopravvivesse al corpo, io cercherei per l'eternità, come fantasma senza pace, l'anima di colei per fondermi in essa.
E questa è l'unica impercettibile speranza che mi fa accettare il pensiero della morte.

Alessandro 23/01/2017 10:24

Ciao a tutti,
Volevo condividere con voi la situazione che sto vivendo e che mi sta facendo tanto male. Sono stato insieme ad una persona per due anni. Purtroppo da un anno a questa parte ho vissuto un brutto periodo di depressione perché sono riemersi in me tante situazioni drammatiche vissute in passato che non hanno più avuto la possibilità di essere tenute sotto controllo, e da quando ho iniziato a star male ho intrapreso anche un percorso psicoterapeutico. Lo so che non è facile stare con una persona "depressa", e purtroppo so anche che la negatività è pesante da sopportare per chi ti sta vicino, ma da un paio di mesi a questa parte ho sentito una spinta al cambiamento, e da un po' non ho più pensieri catastrofici e sto cercando di affrontare delle situazioni che prima, a causa di questo disagio, non riuscivo nemmeno più ad affrontare. Beh, per farla breve, sono stato lasciato dopo due anni di fidanzamento perché, a suo dire, "non merita il mio amore perché non sa trattarlo bene e quindi lasciarmi sarebbe l'atto di fiducia più grande che possa fare per me". Al di là di queste parole molto ad effetto, nella realtà dei fatti mi sento abbandonato. Come si fa a lasciare una persona che ami quando sta vivendo un problema come quello della depressione? Forse però il succo della frase è proprio su quelle due parole: "che ami". Forse non mi ha mai davvero amato. E ora mi ritrovo da solo, senza amici e senza nessuno, a vivere ogni secondo della giornata con lo stomaco che si contorce e con le lacrime che scorrono a fiumi. Ultimamente aveva ripreso a scrivermi e a dirmi parole carine... io pensavo che tutto si stesse sistemando, mentre in realtà mi ha solo illuso. In più purtroppo non ho amici, e mi sento doppiamente solo. Ho provato a fare qualcosa, a divagarmi uscendo o trovando delle occupazioni, ma non ci riesco. Scoppio a piangere e non ho nemmeno nessuno che possa offrirmi un abbraccio di consolazione. Pensavo che l'amore riuscisse a smuovere qualsiasi cosa, ma forse ho vissuto per 29 anni nel mondo delle favole, e ora purtroppo sono stato messo di fronte al mondo reale. Ho sperato che mi dicesse qualcosa che facesse uscire il nostro amore vittorioso, invece mi ha confermato la sua scelta e mi ha chiesto di non scrivergli più, perché non tornerà indietro. Mi sento malissimo...

kristina 29/12/2016 23:43

Sono così eccitato che mio marito è tornato dopo che mi ha lasciato per un'altra donna. Io e mio marito siamo sposati da circa 7 anni ormai. Siamo rimasti felicemente sposati con due bambini, un maschio e una femmina. 3 mesi fa, ho iniziato a notare uno strano comportamento da lui e un paio di settimane più tardi ho scoperto che mio marito è vedere qualcuno. Ha iniziato a tornare a casa tardi dal lavoro, quasi non si preoccupano di me oi bambini più, a volte va fuori e non ha nemmeno tornare a casa per circa 2-3 giorni. Ho fatto tutto quello che potevo per correggere questo problema, ma tutto inutilmente. Sono diventato molto preoccupato e aveva bisogno di aiuto. Mentre stavo navigando attraverso internet, un giorno, mi sono imbattuto in un sito web che ha suggerito che il dottor OGUNDU può aiutare a risolvere i problemi coniugali, ripristinare relazioni interrotte e così via. Così, ho sentito che dovrei dargli una prova. L'ho contattato e gli ho detto i miei problemi e mi ha detto cosa fare e ho fatto e ha fatto un incantesimo per me. 24 ore più tardi, mio ??marito è venuto da me e si è scusato per i torti che ha fatto e la promessa di non farlo di nuovo. Da allora, tutto è tornato alla normalità. Io e la mia famiglia vivono insieme felicemente di nuovo .. Tutto grazie a Dr OGUNDU. Se avete qualche problema in contatto con lui e io vi garantisco che vi aiuterà. Egli non vi deluderà. lo-mail a: drogunduspellcaster@gmail.com

THERESA WILLIAMS 29/12/2016 23:39

Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno a 4:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

1) incantesimi d'amore
2) Incantesimi amore perduto
3) Incantesimi Divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) incantesimo.
6) Incantesimi Breakup
7) Bandire un amante passato
8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
9) vogliono soddisfare il vostro amante
Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

Ersilia 21/12/2016 17:59

Siete dei padri meravigliosi,le vostre ex si devono vergognare per tutto il male che vi fanno.
Lasciatele divertire prima o poi torneranno in ginocchio!
Si fanno usare e non hanno nemmeno la furbizia di nasconderlo...
Non disperatevi, l' amore per i vostri figli esisterá sempre... piuttosto fatevi vedere sereni ai vostri figli può fare solo bene la vostra serena presenza.
Vi abbraccio.

Michele 19/12/2016 13:37

Ciao Pierluigi, fa solo schifo per non dire altro! Mah.. ormai il vero amore e la famiglia è per pochi!

Pierluigi 19/12/2016 00:29

A 50 anni essere traditi dalla moglie.. scoprirlo leggendo i messaggi di come era stato bello ...è troppo doloroso. Troppo.se non ci fosse mio figlio di 13anni .. mi tengo il pensiero bello. soffre anche lui per la separazione imminente. Non so.

Michele 17/12/2016 19:48

Ciao a tutti, io è da 7 mesi che soffro troppo per la mia situazione, sono stato lasciato dalla mia ex compagna e abbiamo una figlia di 1 anno e 4 mesi io ho 26 anni lei 21 ,adesso sto lottando per avere l'affidamento condiviso... Sto troppo male con me stesso perché volevo una famiglia unità e non questo casino.. ogni giorno vivo con l'ansia addosso e non ho voglia di fare niente. Vorrei confidarmi con voi e sentirmi in compagnia, ascolto i vostri consigli... sono distrutto!

Ersilia 02/12/2016 20:39

Ale come stai?è già passato l onomastico della tua ex?