Aggiungi un commento

Daniela 27/05/2016 17:29

Grazie cara KaraMala per le tue parole di conforto, spero di poter parlare presto come te, sentirmi forte e ritrovare la stima per me stessa e la serinità. Sono entrata in questo tunnel dove purtroppo faccio 10 passi verso l'uscita e poi torno indietro di 8, di questo passo quando ne uscirò?

KaraMala 27/05/2016 17:06

Ciao a tutti qui, sto latitando un po' ...

volevo in generale scrivere a tutti, anche se già ce lo diciamo sempre, di non mollare.
Ci sono dei momenti in cui sembra davvero di non respirare. Momenti atroci dove la nostra autostima è pesantemente colpita.
Il timore, che a volte ci sembra quasi certezza, è quello che non passi più, che non guariremo mai da queste atroci sofferenze.
Sapete anche voi che non è così. E' difficile crederci quando si è col sedere per terra ma non è così.
Per me sono passati poco più di 6 mesi dall'abbandono. E' vero, non convivevamo, eravamo insieme da 9 mesi ma a me lui piaceva davvero, davvero tanto. Ero ossessionata da lui, lo pensavo a ogni ora del giorno. Mi aggrappavo all'idea di lui, ero bisognosa.
Vi dico che, finalmente, forse posso dire: sto bene.
Ho lavorato un sacco su me stessa, sull'immagine che io ho di me. Su chi voglio essere, per me stessa e per nessun altro al mondo.
Ho seguito il mio istinto, le mie passioni. Non mi sono obbligata a fare cose che non mi sentivo di fare. Ho stretto i denti anche quando avrei voluto scrivergli urlando tutto il mio dolore, quanto mi mancava, oppure sbattergli in faccia la mia frustrazione per il suo silenzio e dirgli le peggio cose.
Si, un inferno che tutti voi conoscete benissimo.
Ma se passate attraverso quelle fiamme, ce la farete.
Sono parole semplici, non ci sono trucchi per scavalcare questi terribili momenti; solo passarci in mezzo vi permetterà di cavarvene fuori.
Ed io posso assicurarvelo, credetemi.
Sono qui a dirvi che non importa quanto sia durata la vostra storia e quanto ci avevate investito; questa sofferenza ha una data di scadenza.

un abbraccio

Daniela 27/05/2016 10:11

Grazie Asia, ti ho inviato la mia mail.

angela 27/05/2016 09:54

cara Anna,credo che cerchero' di andare avanti per la mia strada, è un tira e molla che mi innervosisce e mi fa stare male; credo che si comporti cosi' solo quando non sa cosa fare o per farsi alzare l'autostima. Ha capito che lui è ancora il mio punto debole e ne approfitta. Vedo un po' di cattiveria in tutto cio' da parte sua nei miei confronti

Asia 26/05/2016 23:55

@Esmeralda, Arci, Massimo avete ragione da vendere.
Mentono a se stessi per poter andate avanti.
Io non so cosa abbia raccontato a questo psichiatra per ricevere un consiglio del genere.
Certo é che ha una visione della realtà completamente distorta.
Tutti quello che non pensa lui sono cazzate. Non c'è mai possibilità di confronto con una persona del genere. Si passa sempre per visionari.

@Daniela mandami mai che ti aggiungo al gruppo mia300875@gmail.com

Anna 26/05/2016 16:36

Cara Angela ho letto alcuni passaggi della tua storia e credo viviamo situazioni analoghe. Anche il mio lui sta con la moglie, nonostante tante promesse che io non gli avevo estorto, solo che, vivendo lontani una decisione sarebbe stata opportuna. Lui non decide mai....e così succede che ha paura di perdermi ma non fa mai niente per venirmi incontro. Alla fine egoisticamente si tiene la moglie per la figlia, ma questo non gli cambia i sentimenti nei miei confronti. Vogliono gestire entrambe le situazioni, giocando con la vita degli altri. Non ultimo per risparmiarsi gli alimenti; sono i peggiori. Stimo quelli che decidono e abbandonano tutto assumendosi la responsbilità delle proprie scelte ...e non perché si rompe una famiglia, ma perché dimostrano di avere forza e carattere, oltre che rispetto per le persone. Uomini veri. Ma è bello continuare per anni a prendere in giro tutti? Che uomini sono?
Il consiglio che ti do.....se resisti, ovvio, e vedi che lui insiste, di tirartela un po' e poi imponigli una scelta definitiva.
Ti auguro buona fortuna, Angela.

Daniela 26/05/2016 16:03

Buongiorno a tutti. Cercando qualcosa che mi confortasse in questo momento così buio, mi sono imbattuta in questo blog. Mi sembra che possa essere l'aiuto che sto cercando. Mi piacerebbe entrare nel gruppo di Facebook come posso accedere? Vi ringrazio per questa opportunità.

Arci 25/05/2016 15:45

Asia uno psicologo o psichiatra che si rispetti non dovrebbe esprimere il proprio punto di vista ma lasciare che liberamente maturi quello del paziente...senza interferenze così pesanti....o peggio... manipolazione della sua mente...io credo poco a questa ipotesi a meno che la realtà presentata non sia stata mistificata a tal punto da condurre a un atteggiamento di quel tipo.

Esmeralda 25/05/2016 15:38

@Angela
Condivido totalmente le parole di @Massimo.
@Asia
Ne abbiamo già parlato, ma quel che ha detto @Massimo è davvero importante da capire... È un concetto che necessariamente deve entrarci dentro...
Si raccontano "bugie" e continuano a farle loro verità per il bisogno che hanno di andare avanti, per la loro strada... Pensaci...
Sarebbe davvero doloroso (anche per loro, emotivamente inferiori) dover ammettere a se stessi di aver fatto lo sbaglio più grosso della loro vita, semmai un giorno se ne rendessero conto...
E, in quel caso, per poter "sopravvivere" fanno riemergere le menzogne che si raccontano...
Andranno avanti così...
Per cui, non credo che abbiano speranza...
Noi si!
Non sapremo mai cosa ci succederà, ma, almeno, possiamo credere che sarà migliore!
Un abbraccio a Tutti.

Massimo 25/05/2016 15:27

@Angela: sta sondando il terreno per capire se ancora sei lì in attesa o meno.....
non credo ci siano "tattiche" adottabili, penso solo che tu debba continuare il tuo percorso prescindendo da lui...
Stai sicura che mai dovesse realizzare, sempre sia fatto tutto in buona fede, che ti sta perdendo e contemporaneamente capisse sei tu il suo futuro, ti troverebbe anche se cambiassi casa, città, numero di telefono, email e quant'altro....
e forse potrebbe, per lui, anche essere troppo tardi.