Il finocchio (Foeniculum vulgare) è una pianta erbacea perenne alta fino a 1,5-2 metri originaria del sud Europa. I frutti (impropriamente chiamati semi) di colore verde chiaro, sprigionano un gradevole profumo. L’ olio essenziale di finocchio viene estratto mediante distillazione: quello dolce si ottiene dai semi pressati, quello amaro dall’intera pianta.

Principali proprietà dell'olio essenziale di finocchio


Digestivo, antispasmodico, antinfiammatorio, carminativo, diuretico, espettorante, stimola le mestruazioni, tonico, lassativo, vermifugo, antisettico, stimola la produzione e il flusso della bile.

Impieghi più comuni dell'olio essenziale di finocchio

L ’olio essenziale di finocchio incrementa l’appetito, stimola la funzione digestiva, intestinale e diuretica e induce un aumento della produzione di tutti i liquidi del corpo. Accresce la secrezione salivare e quella biliare, stimola la montata lattea. L’ olio essenziale di finocchio ha un'azione diuretica che lo rende efficace in caso di ritenzione idrica; contrasta quindi la cellulite e l’accumulo di tossine. È inoltre indicato in tutti i disturbi della funzione renale, come calcoli, nefrite e infezioni delle vie urinarie (per esempio la cistite).
Meteorismi, flatulenze, aerofagie, coliche e singhiozzo vengono eliminati o notevolmente attenuati grazie all’uso dell' olio essenziale di finocchio.
L' olio essenziale di finocchio è attivo anche sul sistema riproduttivo femminile: regolarizza il ciclo mestruale, specie se le mestruazioni sono dolorose e scarse. Riduce la tensione premestruale e, in applicazione locale, attenua la tensione mammaria legata alla montata lattea. Contrasta i disturbi dovuti alla menopausa e fa aumentare la produzione di estrogeni.
L' olio essenziale di finocchio vanta proprietà espettoranti e antispasmodiche, per cui è utile per sedare gli accessi di tosse e per trattare asma e tosse convulsa.
Ha un buon potere astringente ed è adatto per pelle opaca e untuosa. Aumenta la circolazione cutanea ed è di ausilio per la pelle matura. Grazie alle sue caratteristiche estrogeniche è utile sia per l’acne sia per le rughe.

Alcune modalità di utilizzo dell'olio essenziale di finocchio


- In caso di dolori e gonfiori gastrointestinali: può essere utile massaggiare la zona interessata con 1-2 gocce di olio essenziale di finocchio diluite in un cucchiaio di olio di mandorle dolci.
- In caso di singhiozzo: sciogliere lentamente in bocca un cucchiaino di miele a cui avrete aggiunto una goccia di olio essenziale di finocchio.
- In caso di mal di gola: diluire 1-2 gocce di di olio essenziale di finocchio in mezzo bicchiere d’acqua e fare dei gargarismi.

Precauzioni d’uso


Non irrita, è relativamente atossico, ma possiede proprietà narcotiche ad alti dosaggi; il finocchio dolce è preferito in aromaterapia e in profumeria perché non contiene l’aspra nota del "fencone" e non causa sensibilizzazione. L’ olio essenziale di finocchio amaro non dovrebbe essere usato in nessun caso sulla pelle, anche se è considerato superiore dal punto di vista medicinale. Entrambi gli oli devono essere evitati da soggetti epilettici e in gravidanza. Usare con moderazione.